sfondo
fondoarticolo

CHI SONO I ROM?

Una ricerca da Wikipedia

Petricia Roman • gennaio 2009

Origini dei Rom

L'assenza di antichi documenti scritti ha comportato che per lungo tempo le origini e la storia dei Rom rappresentassero un enigma. Fino a che, due secoli fa, gli antropologi ipotizzarono una loro origine indiana basandosi su prove legate alla lingua parlata dai rom. Il termine Rom (in lingua rumeni "rrom") fa riferimento a una delle etnie della popolazione romani (anche detta degli zingari) originaria dell'India del Nord (media valle del Gange, oggi Uttar Pradesh) che ha lasciato l'India all'inizio dell'undicesimo secolo per giungere in Asia Minore alla fine dello stesso secolo. Oggi, in Lingua romani, rom significa uomo, marito e designa l'etnia stessa dei Rom.

rom

Si stima che nel mondo ci siano tra i 12 e i 15 milioni di Rom. Tuttavia il numero ufficiale di Rom è incerto in molti paesi, questo anche perché molti di loro rifiutano di farsi registrare come Rom per paura di discriminazioni. In Italia si stima che siano 45.000 i Rom di antico insediamento, di questi circa l'80% sono cittadini italiani, il restante 20%, è costituito da Rom provenienti dai paesi dell'Est Europa.

Nel linguaggio comune vengono a volte erroneamente definiti "rumeni" o "slavi" a causa della cittadinanza di alcuni di loro e per l'assonanza dei nomi, ma in realtà non c'è alcuna connessione tra il termine "Rom" e il nome Romania, il popolo di lingua neolatina dei rumeni o la lingua rumena, mentre gli slavi appartengono ad un ulteriore differente gruppo etnico e linguistico.

Struttura Sociale dei Rom

I Rom hanno una struttura sociale variabile, in essa vengono inoltre individuati diversi sottogruppi, sulla base di un criterio principalmente ergonimico (fatta sulla base del lavoro svolto). Fra questi i più comuni sono: Kotlar o Kalderash o Kalderásha, originari dei Balcani e migrati anche in Nord America e Europa Centrale, tradizionalmente dediti al mestiere del ramaio; Lovára: allevatori e commercianti di cavalli (dall'ungherese ló = cavallo); Churára o čurára: affilatori di coltelli (dal romaní čurín = coltello); Làutari: originariamente suonatori di làuto (liuto o cordofono affine) e, per estensione, musicisti professionisti designati per l'intrattenimento di feste, matrimoni e ricorrenze; Machwáya, Boyásha e altri.

La famiglia (padre, madre, figli) è la struttura base della comunità Rom. Oltre ad essa vi è la famiglia estesa, che comprende i parenti con i quali vengono sovente mantenuti i rapporti di convivenza nello stesso gruppo, comunanza di interessi e di affari. Oltre alla famiglia estesa, presso l’etnia Rom esiste la kumpánia, cioè l’insieme di più famiglie non necessariamente unite fra loro da legami di parentela, ma tutte appartenenti allo stesso gruppo ed allo stesso sottogruppo o a sottogruppi affini.

Religione dei Rom

I Rom non hanno una propria religione, ma adottano la religione appartenente alle popolazioni locali fra cui vivono, perché considerano la religione come un elemento culturale che deve essere acquisito per realizzare una buona integrazione sociale. Nella tradizione Rom il rispetto reciproco tra le persone e i gruppi, compresi i gruppi confessionali, è più importante che l'ideologia religiosa stessa. Nei Balcani la maggioranza dei Rom è ortodossa, in Italia sono soprattutto cattolici, come in Spagna e in Sud America.

Simbolo internazionale della popolazione Rom

La bandiera dei Rom, in lingua romaní O styago le romengo, è la bandiera internazionale del popolo rom, uno dei pochi simboli ufficiali di unità per questa popolazione nomade. È stata creata dall'Uniunea Generala a Romilor din Romania (Unione generale dei Rom di Romania) nel 1933, e approvata ufficialmente nel 1971 dai delegati internazionali al primo Congresso Mondiale Rom. Durante il medesimo Congresso venne anche ufficializzato l'inno della popolazione Rom, Gelem, Gelem (anche noto come Romale Shavale).

La bandiera è costituita da due bande orizzontali, la superiore azzurra e l'inferiore verde, che rappresentano il cielo e la terra. Al centro campeggia una ruota raggiata rossa, che rappresenta il continuo migrare dei Rom. Tale ruota è simile a quella presente sulla bandiera indiana, luogo d'origine di questa popolazione, sebbene in quest'ultima essa rappresenti piuttosto un chakra che una ruota vera e propria.

Personaggi famosi

Un persongaggio di fama mondiale di etnia Rom è Zlatan Ibrahimović (in serbo Златан Ибрахимовиђ) (Malmo, 3 ottobre 1981). E' un calciatore svedese di origine bosniaca che gioca come attaccante nell'Inter e nella Nazionale svedese. Considerato da alcuni uno degli attaccanti più completi al mondo, è l'unico calciatore svedese ad aver vinto il Guldbollen per ben tre volte.

ibra

[foto:fonte calcionow.com]

HAVING YOUR SAY

magazine interculturale